Home » Uncategorized

Victoria Ghost – Kartell

20 aprile 2018 No Comment

1

Victoria Ghost è una sedia di Philippe Starck per Kartell, policarbonato in vari colori.

Victoria Ghost è una sedia nata dall’ispirazione delle linee classiche dello schienale arrotondato ricordando la forma degli antichi medaglioni, mentre la seduta è geometricamente lineare. Stabile, confortevole, non teme graffi e urti, oltre ad essere resistente agli agenti atmosferici. Un prodotto di grande carisma e personalità che si impone con garbo in ogni tipo di ambiente. Si presta ad essere utilizzata in tutti tipi di ambienti, dal moderno al classico a cui dona un tocco di eccentrismo. Indubbiamente un must-have del design.

Materiale : Policarbonato Trasparente o Colorato in massa

Dimensioni :

L.39 – H.91 – P. 50

Colorazioni Disponibili : 

Trasparenti (Imballo 4 sedie 4856)/4857 : B4/Cristallo

Cod.4857 Trasparenti : E3/Arancio,P2/Azzurro,P8/Verde,P9/Fumè

Coprenti : E5/Bianco Lucido,E6/Nero Lucido

Prezzo di listino 4856: €205,00                                                                                                               

 

Prezzo di listino 4857: €216,00                                                                                                               

 

 


1 2 3 4


Miglior Prezzo Garantito 

100 guarantee stamp

Il prezzo di listino è puramente indicativo.
Per un preventivo gratuito contattaci all’indirizzo 
info@croccoarredamenti.it, pronto per te un prezzo speciale con 

 Consegna Gratis in Tutta Italia!

Kartell
Nel 1949 un ingegnere chimico italiano, Giulio Castelli, decise di costruire qualcosa di utile con la plastica, un materiale che allora non aveva ancora trovato diffusa applicazione. Nacque così, con la collaborazione del designer Gino Colombini, una delle aziende italiane più riconosciute al mondo: la Kartell.
Negli anni 60-70, epoca d’oro per la plastica, la Kartell diventò un simbolo del design italiano, entrando anche nella collezione del MoMA. Nel tempo si avvalse della collaborazione di nomi come Gae Aulenti e Ettore Sottsass, e poi Antonio Citterio, Ron Arad e Philippe Starck, autore della famosa sedia “Louis Ghost”, della quale ha detto: “In realtà, io in pratica non ho disegnato la sedia: è venuta fuori dalla memoria collettiva del mondo occidentale. Si è progettata da sola”.

Comments are closed.